Intervista a Dj Pikkio

La scuola di Country Line Dance Western Spirit compie 10 anni, e visto l’importante traguardo che stiamo tagliando, vorremmo dedicare uno spazio a colui che per tutto questo tempo, settimana dopo settimana, ha creato la colonna sonora delle nostre serate. Non c’è bisogno di presentazioni, basta un nome: Fabrizio Picchioni, in arte DJ Pikkio!

Pikkio, vogliamo tutti conoscerti un po’meglio, quindi partiamo dall’inizio. Come è cominciata la tua avventura nel mondo del country?

Ero appassionato di musica country fin dagli anni ’90, e sono stato sempre amante dei cavalli e del mondo country in generale. Nel 2010 sono andato alla Fiera Cavalli di Verona, ho visto dei ballerini di Line Dance, disciplina che fino ad allora non conoscevo affatto, e me ne sono letteralmente innamorato! Al mio rientro a Roma il giorno dopo ho subito cercato una scuola di ballo su internet, mi sono iscritto ad un corso presso la Western Spirit e così mi sono avvicinato per la prima volta alla Line Dance.

E come è avvenuto il passaggio da ballerino a DJ?

Già dal 2011 avevo iniziato ad appassionarmi all’arte del DJing, affiancando ed a volte sostituendo quello che era il DJ della scuola all’epoca, ma a partire dal 2013 sono diventato a tutti gli effetti il DJ ufficiale della Western Spirit. Questo ha segnato l’inizio del mio viaggio professionale come animatore delle serate di Country Line Dance in vari locali romani che da anni ospitano la nostra scuola: il Kill Joy Reloaded, il Portoricano Diner, il Palacavicchi, il Crazy Bull, Pianeta D’, Circolo Ippico Furnari, il Saturno, l’Oasi, La Città del West, e diversi altri.

Quali sono state per te le “tappe formative” più importanti di questo percorso?

Mi è stato di aiuto imparare lavorando al fianco di DJ Country di grande esperienza, partecipando a serate in varie parti d’Italia. Ho avuto anche l’opportunità di organizzare e condurre alcuni eventi speciali nei parchi divertimenti di Rainbow Magicland di Valmontone e Cinecittà World a Roma, in particolare ricordo con piacere l’evento “Countryland 2013” che insieme al Team Western Spirit abbiamo organizzato proprio al Rainbow Magicland, dove sono stato uno dei DJ. E’ stato un evento che ha segnato non solo un momento di grande divertimento per tutta la scuola, ma anche una bella occasione per far conoscere la Country Line Dance ad un pubblico davvero ampio. Inoltre, nel corso di questi anni ho accompagnato come DJ la Western Spirit a decine di manifestazioni in tutta Italia, come il Country Christmas, il Salone del Cavallo Americano, Cavalli a Roma, il Voghera Country Festival, il Valsassina Country Festival, il Billy Bob’s Texas Country Fair, il Festival Country di Roma e il Country Summer di Rimini.

Certo serate ed eventi sono l’anima di una scuola di ballo, ma far divertire un gran numero di persone per tutti questi anni, un weekend dopo l’altro, e spesso anche in trasferta, comporta un certo impegno di tempo ed energie. Quali difficoltà hai incontrato, e come le hai superate?

Le difficoltà maggiori sono spesso dovute alla necessità di conciliare gli impegni lavorativi e la famiglia con le serate o gli eventi nazionali, che solitamente durano almeno 3 giorni. Essendo un libero professionista, con il lavoro riesco ad organizzarmi abbastanza bene, anche se naturalmente ciò richiede qualche piccolo sacrificio. Per quanto riguarda la famiglia invece, ho la fortuna di condividere questa passione con mia moglie Federica, che dopo circa un anno dall’inizio di questa mia avventura ha provato la Line Dance, e se ne è innamorata come me. Così riesco a non togliere tempo a lei ed ai miei figli, che comunque ci seguono nelle serate ed agli eventi (ove possibile). Ad ogni modo, faccio tutto questo con molto amore e passione, quindi non mi pesa arrivare a casa il venerdì sera dopo una settimana intensa, magari sapendo anche che il giorno dopo devo andare di nuovo a lavorare, prendere le attrezzature da DJ ed andare a fare la serata, mi dà molta carica ed energia e mi fa stare bene.

 

Oltre al lavoro di DJ stai seguendo altri progetti legati al mondo Country?

Per ora non più, qualche anno fa insieme ad altri membri della scuola Western Spirit abbiamo fondato la web-radio ROMA COUNTRY RADIO di cui sono stato anche speaker, inoltre sono vice presidente dell’A.S.C. ROMA COUNTRY, un’associazione culturale si occupa di promuovere la musica country organizzando concerti dal vivo e serate a tema.

Con tutti questi impegni trovi ancora il tempo per ballare, o il line dancer ha definitivamente ceduto il passo al DJ?

Assolutamente no, non ho appeso gli stivali al chiodo! Posso dire anzi di aver ampliato un po’ i miei orizzonti, infatti mi sono appassionato al Two Step, il ballo di coppia su musica Country più diffuso negli States, e che ora fortunatamente sta avendo un maggior seguito anche in Europa e in Italia. Dato che il passo base è effettuato in senso antiorario nella parte esterna della pista, si può ballare in contemporanea con le Country Line Dance. A differenza di quest’ultima però non è un ballo coreografato, bensì è il Leader, o Cavaliere, a decidere quali figure eseguire in base al ritmo musicale, alla posizione e al numero di altri ballerini in pista. Nel Two Step conta quindi molto la bravura e l’affiatamento della coppia nell’eseguire queste figure a ruota libera, ma è facile da apprendere e da ballare, ed è stata una bella esperienza poterlo insegnare dal 2015 al 2018, prima con Roberta e poi con mia moglie, presso la scuola Western Spirit. Naturalmente, tutt’ora quando è possibile faccio un salto fuori dalla consolle per ballare qualcuna delle mie coreografie di Line Dance preferite!

Grazie Pikkio, per averci dato l’opportunità di conoscerti meglio, e in attesa del prossimo aperitivo in diretta Facebook, speriamo di poter tornare a sentire dal vivo il nostro DJ al più presto!

Altri articoli dal Blog

2020-07-03T13:38:47+02:00